Un’azienda tutta da scoprire alla 52°edizione del Vinitaly


Oggi vi voglio raccontare alcuni vini che ho avuto il piacere di degustare durante il tour fatto fra diverse aziende enologiche alla 52° edizione di questo Vinitaly 2018.

Una delle aziende che mi ha particolarmente colpito per  qualità, serietà ed accoglienza è: ROENO.

Roeno è un acronimo: ROeno come “Rolando” il nome del Fondatore e ROeno come “Enos” dal greco=vino.

Si trova presso la Loc. Belluno Veronese,in provincia di Verona.  Roberta, Cristina e Giuseppe assieme alla mamma Giuliana portano avanti il progetto disegnato dal fondatore, il papà Rolando, che più di 50 anni fa fondò l’Azienda Agricola Roeno dedicandosi alla produzione di vini del territorio, conservando le tradizioni e l’accoglienza tramandate dai propri avi.

Ci tengo ad illustrarvi i vini che Martina, responsabile Export manager Assistant, ci ha fatto degustare in fiera.

Siamo partiti con un Riesling Renano “Praecipuus”.

 

E’ un Riesling dal colore giallo paglierino tenue, dotato di un profumo molto intenso; basta avvicinare il naso al bicchiere per avvertire l’esplosione di note di idrocarburi ,di grafite,di agrumi e sambuco.

In bocca è caldo, intenso presenta una notevole freschezza e spiccata mineralità. Persistente chiude con note agrumate molto piacevoli.

Questo Riesling fa solamente acciaio e riposa 8 mesi in bottiglia prima della vendita.

E’ stata una piacevolissima scoperta.

Successivamente abbiamo degustato un altro Riesling Renano “Collezione di Famiglia” che invece fa affinamento per 18 mesi in botti di legno grandi. Poi 36 mesi in bottiglia.

Riesling Renano Collezione di Famiglia

Alla vista si presenta di colore giallo paglierino con riflessi dorati.

E’un vino diverso dal precedente; l’affinamento in legno infatti smorza l’esplosione di profumi al naso ed attenua anche la freschezza ed il carattere minerale in bocca. Rimane perfetta comunque la riconoscibilità del vitigno: al naso ed in bocca spiccano note di pesca, lime ed un finale di idrocarburi.

A me è piaciuto di più il il Riesling Praecipuus in quanto non amo l’affinamento in legno nei vini bianchi, anche se riconosco che il dosaggio del legno è ben studiato e calibrato e non maschera le caratteristiche del Riesling che riusciamo ben ad apprezzare e riconoscere.

 

Siamo poi passati a degustare i vini rossi. Quello che mi ha colpito maggiormente è stato Enantio Valdadige  Terradeiforti. L’enantio è un vitigno autoctono di questa terra che non conoscevo e che invece si è rivelato una splendida scoperta.

Terradeiforti si trova tra il Monte Baldo e l’altipiano della Lessinia  ,una terra di confine tra il Veneto e il Trentino. Foto Enantio

Enantio- Roeno

E’un vino dal colore rosso rubino intenso. Al naso è inteso, di grande complessità che attraversa una gamma di percezioni, da quelle fruttate ove spiccano i piccoli frutti di bosco ad una speziatura che ricorda talvolta l’incenso e il tabacco.

E se mi chiedete con cosa abbinarlo vi suggerisco un bel piatto a base di selvaggina ,cacciagione, degli arrosti o dei formaggi di lunga stagionatura.

Per concludere questo ciclo di degustazioni non poteva mancare un vino dolce. Ed ecco per voi “Cristina” Vendemmia Tardiva.

Un blend di Pinot Grigio, Chardonnay, Traminer aromatico e Sauvignon. La raccolta delle uve avviene manualmente quando queste sono sovramature. La fermentazione alcolica viene condotta da lieviti abituati a elevati tenori zuccherini e a basse temperature.

Il vino si presenta di un giallo dorato brillante. Il naso è inebriato da un blend di note di pesca, di fichi secchi e datteri. Colpisce la morbidezza e dolcezza iniziale che di seguito sfuma in una importante freschezza che spinge il consumatore a richiederne un altro bicchiere.

Vi consiglio di andare  a visitare l’azienda, hanno prodotti di alta qualità e con ottimo rapporto qualità/prezzo.

Se avete qualche altra curiosità guardate il link dell’azienda che vi lascio in fondo alla pagina

Buona degustazione

Azienda Roeno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *