Un ottimo Pinot Bianco Talis Venica 2017


Nel finesettimana sono stata al mare a Piombino, una deliziosa ma poco conosciuta località di mare situata di fronte all’Isola d’Elba.  Molti di voi la conosceranno solamente per il porto da cui si parte per diverse località turistiche . Se avete modo e tempo vi consiglio di fare una giratina nel centro storico, davvero delizioso e sempre brulicante di persone. Il corso principale è ricco di bei negozi con prezzi accessibili e ristoranti di mare di ottima qualità.

Questo sabato sono stata a mangiare al Ristorante ‘La Taverna Boncompagni’, un ristorante che propone tutti i giorni pesce freschissimo appena pescato. Il maitre Simone mi ha accolto,come sempre, con gentilezza e allegria, mi ha fatto subito accomodare e nonostante il locale fosse pieno di persone mi ha fatto sentire la principale protagonista del locale.

Mi ha  detto che la mattina il pescatore gli aveva portato dei ricci appena pescati, un’ astice sempre vivo e degli ottimi scorfani. Guardate  che vassoio!!! 

Così ho optato per uno spaghettino al riccio e poi dello scorfano al forno con verdure.

Per quanto riguarda il vino ho voluto provare  un Collio Pinot Bianco Talis 2017. Questo vino è prodotto nel comune di Dolegna del Collio, in provincia di Gorizia.  È un Pinot Bianco in purezza, le uve macerano  a bassa temperatura in contenitori protetti dall’ossigeno.  La fermentazione e l’ affinamento avvengono per un 40% in botti grandi di legno, dove il vino rimane per 5 mesi, e per la restante parte in acciaio sui propri lieviti. 

Il vino ha un colore giallo paglierino. Al naso si apre con profumi floreali e fruttati : inizialmente ho avvertito fiori gialli freschi e poi dei piacevoli fiori di campo, a seguire note fruttate di mela renetta e sentori di erbe aromatiche. In bocca è secco, presenta una bella freschezza e termina lasciando piacevoli note minerali. Vino di corpo. Proviamolo con la pasta ai ricci, un piatto molto particolare per il loro sapore decisamente fresco ed intenso  con notevole tendenza dolce e grande aromaticita’. L’abbinamento è davvero piacevole: la freschezza del nostro Pinot Bianco ben si armonizza con  questo primo così particolare e dal sapore marinaro.  Un piatto freschissimo e davvero eccellente. Erano anni che non mi gustavo una pasta ai ricci di questa qualità..

A questo punto Simone mi ha fatto scegliere il mio scorfano da uno splendido vassoio di pesci pescati la notte prima che alla vista si presentano lucenti e rigidi con occhi  brillanti. Se avviciniamo il naso al vassoio si può sentire un incredibile profumo di mare.

Dopo una breve attesa ecco che arriva Simone con il mio piatto. Una bellissima presentazione: patatine croccanti, zucchine leggermente grigliate, mousse di avocado e zucchine che si accompagnano perfettamente ai filetti di scorfano cotto al forno.

.

 

Anche in questo caso il vino si abbina perfettamente al nostro piatto. La freschezza del vino ben si coniuga con la tendenza dolce dello scorfano e della mousse di avocado; l’abbinamento risulta armonico.

Se avete voglia di pesce fresco e di un buon vino, ricordatevi di Simone, che vi coccolera’ con i suoi piatti ed i suoi ottimi consigli sui vini.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *