CHAMPAGNE PER TUTTI ALLE TERME DEL TETTUCCIO DI MONTECATINI


Ho trascorso una splendida giornata insieme ad amici alle Terme del Tettuccio a Montecatini.

Abbiamo degustato diversi Champagne provenienti da piccole realtà produttive perlopiù a carattere familiare. E’ stato molto interessante parlare con i Vignerons provenienti dalle diverse zone dello Champagne; questi ci hanno illustrato le caratteristiche dei loro prodotti, ci hanno mostrato le foto delle loro cantine e ci hanno spiegato come riescono ad ottenere prodotti di così alto livello qualitativo.
Non è stato facilissimo capire tutto, perché si sa i francesi parlano prevalentemente francese ma prima di mostrarvi cosa ho degustato vi faccio una breve introduzione sullo champagne.
Lo Champagne è uno spumante metodo classico, famoso in tutto il mondo che viene prodotto solamente nella regione dello Champagne, situato nel nord-est della Francia dove il vino è prodotto. I vitigni principali utilizzati per la produzione sono tre: Chardonnay, Pinot nero, Pinot Meunier.
Cinque invece sono le zone di produzione:
• Montagne de Reims (prevale il Pinot Nero)
• Vallèe de la Marne (prevale il Pinot Meunier)
• Cote des Blancs (prevale lo Chardonnay)
• Cote de Sezanne (prevale lo Chardonnay)
• Aube (Pinot nero).
Lo Champagne viene prodotto secondo il metodo champenoise: questa definizione è utilizzabile solo per i vini spumanti (con metodo della rifermentazione in bottiglia) prodotti nella regione della Champagne; nel resto del mondo tale procedimento è denominato “metodo della rifermentazione in bottiglia” o “metodo tradizionale” o “metodo classico”
Ora veniamo alla degustazione.

Ho degustato un ottimo Champagne VINCENT METIVIER Vintage 2010.

E’ un assemblage di  70% Chardonnay e 30% Pinot Meunier. Le uve provengono dalla Valle della Marna, una zona ricca di colline argillose con calcare e limo. Questo Champagne ha un bellissimo colore giallo oro brillante. Le bollicine sono fini, numerose e persistenti. Anche dopo svariati minuti le bollicine continuano a persistere nel bicchiere. Al naso è fragrante, fruttato e floreale. Si riconoscono note di lievito, crosta di pane; poi sentori  di agrumi, fiori di arancia. In bocca ha una bella freschezza e mineralita’. Ottimo in abbinamento a risotto di gamberi e zucchine o a un bel fritto di mare.

 

 

Un’altra azienda che ho particolarmente apprezzato è la “Tenuta Champagne Renoir- Bourdelois”. Si trova nella valle della Marna,a Dizy, vicino Epernay. Lo Chamapgne che abbiamo degustato è il BRUT MILLESIME 2011.

Ha una delicata tinta oro di media intensità accompagnata da bollicine fini e persistenti. Al naso prevalgono note di frutta matura : pera, mela ; poi sentori speziati e a seguire piacevoli note di miele. In bocca ha un gusto armonioso e omogeneo e chiude lasciando in bocca note di buccia di arancia.

Della stessa azienda ho degustato anche lo Champagne BRUT RESERVE.

Il colore è un oro particolarmente luminoso e brillante. Si percepiscono all’olfatto sentosi di frutta matura accompagnati da una leggera punta di tabacco,seguono poi note minerali di pietra focaia.

In bocca è gustoso ,bella cremosità, si avvertono piacevoli sentori di frutta secca. Ottiimo a tutto pasto,ma perfetto anche per un aperitivo a base di quiche lorraine.

L’ultimo Champagne di cui vi voglio parlare è: CHAMPAGNE LANGLET ROSE’ GRANDE RESERVE.

E’ un assemblaggio di Pinot Nero 40%, Chardonnay 35%, Pinot Meunier 25%.  Dosaggio 6,5g/l

Presenta un bel  colore rosa tenue con bollicini fini ,persistenti e numerose. Il naso è molto femminile: presenta aromi di futti di bosco,uva fragola, e poi sentori agrumati.

In bocca presenta un piacevole sentore di frutti rossi; prevalgono note di lamponi . Ha una bella freschezza; perfetto in una calda  serata di luglio per rinfrescarsi un pò insieme a voulevant ripieni di verdure o formaggio fresco.

Buona degustazione!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *